Le donne stanno diventando calcolatrici sul lavoro come gli uomini

Le donne stanno diventando fredde, calcolatrici, insensibili, molto più simili agli uomini rispetto a diversi anni fa. Lo sostiene una ricerca del Cofimp, Societa’ di alta formazione e consulenza di Unindustria Bologna, i cui risultati sono stati messi a confronto con quelli di uno studio simile condotto nel 2001.La ricerca in questione si basava su

di olivia

Le donne stanno diventando fredde, calcolatrici, insensibili, molto più simili agli uomini rispetto a diversi anni fa. Lo sostiene una ricerca del Cofimp, Societa’ di alta formazione e consulenza di Unindustria Bologna, i cui risultati sono stati messi a confronto con quelli di uno studio simile condotto nel 2001.

La ricerca in questione si basava su cinque fattori, che costituirebbero la base dell’intelligenza emozionale umana: sensibilità, empatia, maturita’ emozionale, cordialita’ ed esteriorizzazione dei sentimenti. Il campione dello studio era composto sia da uomini che da donne, con età media 39 anni.

Ebbene i risultati mostrano come, rispetto a 8 anni fa, soprattutto nel campo lavorativo, le donne si siano conformate allo standard maschile: se infatti nel 2001 erano gli uomini ad essere classificati come freddi e calcolatori, a confronto con donne invece sensibili e comprensive, ora questa differenza non esiste praticamente più.

Le donne sono infatti diventate meno sensibili, meno empatiche e anche meno cordiali. Maurizio Sarmenghi e Federico Bencivelli, coordinatori della ricerca, parlano di un “appiattimento verso il basso”, sia maschile che femminile. Oggettivamente e assolutisticamente, potrebbe essere vero. Ma non è che “l’imbruttimento” della donna sul lavoro sia semplicemente una conseguenza naturale delle difficoltà che continuiamo a incontrare in campo professionale?

Foto | Flickr