Donne: 6 su 10 insoddisfatte del lavoro

Lo ha rilevato uno studio promosso dalla società specializzata in comunicazione e marketing BocconiTrovato&Partners, realizzato suo 630 interviste a donne tra i 18 e i 55 anni.

Il 63% delle donne intervistate che già lavorano (pari al 55% del campione) ha ammesso di non essere pienamente appagata del proprio impiego, così come il 58% di quelle che studiano o sono in cerca del prima occupazione (45% del campione) si dice convinta che difficilmente troverà un lavoro in grado di accontentarla. Il 42% sostiene che il posto fisso non è in cima alla loro lista dei desideri, mentre il 53% ritiene che è molto meglio, sebbene più rischioso e arduo, cercare di affermarsi come professioniste.

I motivi principali di insoddisfazione sono: la carriera stessa (74%), l’assenza di meritocrazia/il divario con gli uomini (42%), l’assenza di stimoli (41%).

Idealmente il lavoro che si vorrebbe è uno che riesca a conciliare carriera e famiglia (69%). Tra le occupazioni preferite ci sono: l’avvocato (67%), il politico (55%) o la giornalista (49%).

Si continua a lamentare questo malessere da parte delle donne e a non veder risultati positivi, cambierà prima o poi questa situazione così poco incoraggiante?

Via | Libero-news

  • shares
  • Mail