L'estetica non è solo frivolezza: "L'inconsapevole e silente potere delle donne" un libro sulle potenzialità espressive delle donne

"L'inconsapevole e silente potere delle donne" è il titolo di un libro scritto da Lucretia Sertha, una trasgender che si pone a metà tra uomini e donne, facendo perdere di vista i confini e la generalizzazione dei due sessi.

Si potrebbe definire un saggio questo libro, irriverente e spiritoso, che scorre grazie ad esempi e considerazioni volte a scoprire, anzi a riscoprire finalmente, un potere che le donne hanno, a dispetto di tutto ciò che può essere detto, un potere oggettivo, inequivocabile, riconoscibile; anche se nel titolo viene definito inconsapevole e silente.

Questo potere è un'arma in più, una modalità espressiva che gli uomini hanno in minor misura, ma di cui indubbiamente subiscono il fascino: l'estetica, la cura del corpo, dei capelli, del viso, con trucco, acconciature, abbigliamento, accessori. Un mondo esclusivamente e notoriamente femminile, che in questo libro non appare come una spiacevole crosta di superficie, ma come una libera manifestazione di personalità, di carattere, di forza volitiva.

Con il giusto abito e il trucco più adatto, noi donne possiamo raggiungere diversi obiettivi. E questo gli uomini non possono negarlo, anche se forse non lo percepiscono. Ecco allora a chi risulta inconsapevole questo potere: a chi, non potendo rispondere in egual misura, subisce gli effetti persuasivi di questa libertà espressiva, che è anche dimostrazione di intelligenza sociale, emotiva e fisica,e non blanda frivolezza, come viene spesso etichettata. L'abito quindi, se scelto e usato con intenzione, può fare tranquillamente il monaco; anzi la "monaca".

  • shares
  • Mail