Da bambini si è soliti torturare i giocattoli fino a distruggerli in mille pezzi tanto da ritrovarsi action figures senza testa, barbie senza gambe e braccia, animaletti di gomma ridotti a tanti pezzi, automobiline senza ruote, e chi più ne ha più ne metta.

Negli Stati Uniti le menti geniali di Toy Lab (che fa parte dell’organizzazione no-profit Happen Inc.) hanno trovato un modo per correre in soccorso di ciò che resta dei giocattoli non più utilizzati dai bambini.

L’azienda, unica nel suo genere, raccoglie i pezzi dei giochi rotti grazie ad un programma di riciclaggio, li ripulisce, li suddivide per tipologia di componenti, e poi organizza dei workshop dove i piccoli, dai 6 anni in su, vivono un’esperienza creativa fuori dal comune, dando vita a nuove forme di giocattoli assemblando le parti sfuse dei giochi in disuso. Guardate la galleria di Toy Zoo: ce ne sono alcuni di veramente belli. In fondo sono realizzati da bambini!

[via Veer]

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto