Lo stress mette ko gli uomini. Donne più resistenti



La notizia arriva direttamente da oltreoceano e mira a far rivedere quell’idea secondo la quale uomini e donne sono uguali. Almeno per quanto riguarda lo stress non è così: 1 a 0 per le donne! Lo confermano gli scienziati del Connors Center for Women's Health and Gender Biology del Brigham and Women's Hospital di Boston, Usa.

Lo studio, pubblicato sul "Journal of Neuroscience", afferma in poche parole che gli uomini vanno in tilt prima delle donne davanti a situazioni stressanti che generano nervosismo e stanchezza.

La ricerca è stata condotta su uomini e donne ed ha dimostrato che, davanti a stimoli stressanti, l’attività cerebrale di uomini e donne, monitorata attraverso la risonanza magnetica, risponde in maniera diversa.

L’esperimento è stato diviso in due fasi ed è emerso che all'inizio del ciclo mestruale le donne reagivano in modo simile a quello maschile, mentre durante l'ovulazione la risposta appariva decisamente inferiore.

"Lo studio –spiega Jill Goldstein– dimostra che le donne sono dotate di una capacità ormonale che regola la risposta cerebrale allo stress differente da quella maschile. Comprendere queste differenze fisiologiche potrebbe aiutarci a scoprire trattamenti specifici per curare i disturbi cronici legati allo stress".

Sarà perché le donne sono nate per soffrire e sopportare? Personalmente confermo quanto sostiene l'indagine. E voi, cari lettori di Pink, siete d'accordo?

  • shares
  • Mail