• Casa

Fuorisalone 2015: Louis Vuitton presenta Objets Nomades la nuova collezione di oggetti ispirati al viaggio

In occasione del Fuorisalone 2015, Louis Vuitton presenta la nuova collezione di Objets Nomades: 9 designers, affermati ed emergenti, reinterpretano l’Arte del Viaggio di Louis Vuitton con una collezione di oggetti ispirati al viaggio. Le immagini in anteprima sono su Style & Fashion

In occasione del Salone del Mobile 2015, Louis Vuitton presenta la nuova collezione di Objets Nomades: 9 designers, affermati ed emergenti, reinterpretano l’Arte del Viaggio di Louis Vuitton con una collezione di oggetti ispirati al viaggio che celebrano l’incontro tra Savoir Faire e design.

L’intera collezione di Objets Nomades sarà esposta all’interno dell’evocativa cornice di Palazzo Bocconi (C.so Venezia 48, Milano), evidenziando l’incontro tra il Savoir Faire di Louis Vuitton e l’internazionalità riconosciuta dei designers. Dalla sua fondazione nel 1854, Louis Vuitton è stato il sinonimo dell’Arte del Viaggio. Condividendo la visione della creatività innovativa, L’Arte del Viaggio e il Savoir Faire, gli Objets Nomades continuano la tradizione di Louis Vuitton di offrire ai propri clienti una nuova visione del modo di viaggiare.

La collezione in continuo sviluppo, attualmente conta 16 oggetti ispirati al viaggio, composta da articoli trasportabili e accessori da viaggio, in materiali preziosi e realizzati come pezzi unici, in edizione limitata o prototipi sperimentali. Da un’amaca all’arredamento per il soggiorno, in preziosa pelle Nomade, da un letto ripiegabile ad un Maracatu, gli Objets Nomades prendono ispirazione dagli Ordini Speciali Louis Vuitton, come ad esempio l’iconico Baule Letto (1880) realizzato per l’esploratore Pierre de Brazza oppure il Baule Biblioteca (1875), aggiungendo uno spirito di sfida contemporanea.

Una sedia da spiaggia ispirata all’iconica cinghia in cotone, quella usata per assicurare un trasporto sicuro nei bauli Louis Vuitton e nelle valigie; Swing Chair, che è un chiaro riferimento alla caratteristica cucitura del manico della borsa Louis Vuitton o la Belle Lamp, ispirata alla borsa Noè. Sono tutti tributi agli iconici prodotti di Louis Vuitton.

La collezione Objets Nomades racconta di una trasformazione, l’incontro che può cambiare l’esistenza e le inaspettate scoperte attraverso gli originali oggetti di design. La collezione è stata creata dall’incontro tra il Savoir Faire e il design, di designer emergenti o affermati di fama internazionale.

Il Salone del Mobile è l’occasione perfetta per invitare i designers di Objets Nomades a condividere la loro visione dell’Arte del Viaggio, del Savoir Faire e del Design, valori fondamentali del patrimonio di Louis Vuitton. Per tre giorni, dal 15 al 17 Aprile, i designer racconteranno il loro viaggio, illustrando le loro opere e il processo creativo racchiuso dentro ad esse.

A completare la mostra, la Maison au Bord de l’Eau, che sarà esposta nel giardino di Palazzo Bocconi e interagirà con gli Objets Nomades. Progettata nel 1934 dal geniale architetto Charlotte Perriand e successivamente realizzata da Louis Vuitton, la Maison au Bord de l’Eau è un vero e proprio appartamento nomade, immaginato con tutti i comfort, completamente smantellabile e rimontabile in luoghi diversi. Gli stores di Montenapoleone 2, Galleria Vittorio Emanuele II e la Rinascente celebreranno gli Objets Nomades con vetrine a loro dedicate.

Fuorisalone 2015: Louis Vuitton presenta Objets Nomades la nuova collezione di oggetti ispirati al viaggio

Fuorisalone 2015: Louis Vuitton presenta Objets Nomades la nuova collezione di oggetti ispirati al viaggio

LEGGI ANCHE

Fuorisalone 2015 Milano: le vetrine di Maryling ospitano le speciali opere di Nicola Gobbetto

Fuorisalone 2015: Massimo Rebecchi presenta la video installazione “La bellezza eterna”

Fuorisalone 2015: Frau protagonista all’evento “Sound Stories” organizzato da GORE-TEX

Fuorisalone 2015: gli archetipi visionari di Pierre-Louis Mascia presso Residenze Litta 5VIE Art+Designs