Cosmetici scaduti e beauty routine: le donne inglesi sono le meno attente

cosmeticiDi PAO, scadenza dei cosmetici, INCI ed effetti sulla nostra pelle si parla sempre di più ma noi poi siamo davvero così attente? Ci dicono che il PAO, cioè il periodo di validità di un prodotto dalla sua apertura, non è poi così rigido e che possiamo fidarci più del nostro naso – il prodotto cambia odore, consistenza, odore? In questo caso è da buttare senza pensarci due volte.

Però molte di noi, e io per prima, conservano nel beauty case prodotti che risalgono alla preistoria cosmetica. Sia perché legati ad un ricordo, sia perché hanno una confezione così belle che buttarla via è un peccato, sia perché il prodotto ci era costato un occhio della testa e siamo convinte che prima o dopo inizieremo ad usarlo… finisce che ci ritroviamo prodotti più che scaduti.

Voi quanto siete attente alla scadenza del prodotto? Siete tra le maniache che si segnano la data di apertura sul flacone o vi affidate all’istinto? Consumate talmente tanti prodotti che non rischiate mai di arrivare alla scadenza oppure accumulate come collezioniste ossessive quintali di roba anche se non riuscite ad usare tutto?

Eppure l’ondata di grande successo delle tutorialist su YouTube dovrebbe aver elevato sia la soglia di attenzione al problema, perché se ne parla di più, sia, per converso, la mania di accumulare più roba di quanta ce ne serva. Il problema non è superficiale come sembra né legato a problemi di sprechi, perché come sappiamo un prodotto scaduto può provocare irritazioni e allergie, specialmente se applicato sul viso o nello specifico sugli occhi.

Il podio per le meno attente va alle inglesi: la catena Debenhams ha condotto un’indagine sulle abitudini cosmetiche di 1000 donne britanniche tra i 18 e i 70 anni e i risultati trasmettono l’immagine di un popolo di vere sciattone. L’89% di loro ignora le norme che regolano il mercato cosmetico, il 60% ammette di condividere con mamme, sorelle e amiche i propri prodotti, il 68% butta un prodotto solo quando è finito ignorando il consiglio di prestare attenzione alla scadenza, il 72% non lava regolarmente spugnette e pennelli e l’81% va a letto senza struccarsi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail