Lola Lennox: “non sono magra come mia mamma Annie”



Qualcuno dovrebbe prendersi l’onere, e il compito, di studiare i figli delle celebrities che in comune con i famosi genitori hanno sempre meno. Anzi, il più delle volte rappresentano tutto ciò per il quale la madre o il padre non sono diventati famosi.

Per capirlo è sufficiente riflettere su come Cher e la figlia, Chastity Bono, vivano la propria femminilità. Quello che per l’una (la madre) è diventata un patrimonio da preservare con quanti più interventi chirurgici possibili per l’altra è stato il nemico della propria vita.

Dopo vent’anni passati come lesbica, la figlia dell’icona gay, ha deciso di transitare dal sesso femminile a quello maschile. Caratteristica rappresentativa di un’altra cantante, Annie Lennox, che tanto quanto la collega non sembra la madre della propria figlia Lola.

Intervistata da vogue.it la signorina Lennox tutto ricorda tranne la cantante degli Eurythmics rappresentante di una androgina rara. Dopo di lei ben poche artiste hanno deciso di fare del minimalismo uno stile di vita.

Burrosa, barocca e bsider dalla madre la piccola Lola ha ereditato la capacità di distinguersi. Tra tante taglie zero la sua non si può non notarla.

  • shares
  • Mail