Solo gli uomini discutono di aborto e della pillola Ru-486



Care lettrici di pinkblog.it mi piacerebbe proseguire con voi un ragionamento che in più occasioni, nei giorni scorsi è stato avviato su polisblog.it. Cosa pensate della pillola abortiva Ru-486? Le modalità di somministrazioni sono secondo voi giuste?

In seguito ad un’inchiesta condotta da una giornalista della Stampa il Ministro della Salute, Ferruccio Fazio, ha sottolineato che la somministrazione del farmaco deve avvenire nel nostro paese solo in strutture ospedaliere preposte a farlo.

Nel resto d’Europa, come faceva notare l’ex Ministro alla Salute Livia Turco, le donne che decidono di assumere il medicinale possono farlo a casa (previa prescrizione medica) senza il day hospital previsto invece per le cittadine residenti in Italia.

Secondo voi il protocollo adottato dal nostro paese è giusto o come sostenuto da molti conferma l’attitudine italiana ad essere la Cenerentola d’Europa?

Perché di aborto, e delle tecniche utilizzate per farlo, ne disquisiscono sempre e solo gli uomini? Persino sui post dedicati alle posizioni maschili del card. Bagnasco, secondo il quale alle urne andrebbero premiati i candidati antiabortisti, non commentano le donne. Perché?

A volte sembra quasi che con il femminismo sia morto, in Italia, l’universale desiderio di partecipare alla vita pubblica del paese che in molti occasioni si incrocia con quella privata delle persone.

Smentitemi!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail