Non sono una escort ma mi candido lo stesso



E' l’originale slogan che campeggia su un manifesto elettorale per la Regione Puglia: due gambe nude e tacco a spillo rosso fuoco.

La mente che sta dietro questo manifesto non è una donna sicura ed emancipata, che lotta contro velinismo, sesso a pagamento in cambio di favori e vie traverse per raggiungere il successo, ma è – udite udite – un uomo.

Si chiama Fabrizio D’Addario, è di Bari, è un docente universitario, è candidato con il partito "I pugliesi per il presidente" e con l’escort amica del Premier Berlusconi Patrizia D’Addario non c’entra un fico secco.

"La mia –ha spiegato il professor D'Addario- è una provocazione. Qualcuno mi ha anche chiesto se Patrizia fosse mia sorella. Abbiamo usato l'ironia per dire che questo mercimonio non deve sporcare l'immagine delle donne. Il genere femminile non va valutato soltanto sotto il profilo fisico. La politica va fatta con il cervello e certamente le donne hanno la capacità, le doti, la lungimiranza per ricoprire i più alti incarichi nel luogo pubblico".

Sarà vero? “Solo il tempo ce lo dirà”, sentenzierebbe qualcuno.

  • shares
  • Mail