L'uomo con il volto imperfetto è più affascinante?

patrick dempsey Quando guardate un uomo, probabilmente guardate il suo volto e siete colpite dallo sguardo, dal sorriso, dalla forma del naso, dal taglio degli occhi, dalla mascella e dagli zigomi che sono i tratti sessuali. Forse dall'armonia di tutti i tratti insieme, forse da un particolare che vi piace più di un altro.

Molti volti non sono simmetrici, e nell'asimmetria o nel difetto un volto diventa caratteristico, e proprio per il difetto può piacere. Prendete il sorriso da un lato di Patrick Dempsey, non gli dona forse fascino e carisma? O la fronte molto alta di Hugh Grant, sminuisce forse lo charme dell'attore?

Pensate ancora ad una piccola cicatrice sul sopracciglio, comune in tanti volti maschili, a uomini con il naso molto pronunciato, o a sorrisi in cui il particolare dei denti larghi non stona affatto. A volte sono proprio questi tratti particolari, o difetti che li si voglia chiamare, a rendere il volto di un uomo ancora più affascinante. Voi che ne pensate: rimanete affascinate dal difetto lieve o cercate la perfezione e la simmetria nel volto dell'uomo dei sogni?

  • shares
  • Mail