Apre al pubblico domani sabato 8 agosto presso il Museo Tridentino di Scienze Naturali a Trento, Il Bosco Scolpito, mostra delle singolari creazioni con la motosega dell’artista-operaio Sergio Frisanco. Aquile, rapaci, gnomi, fiori, esseri che nascono direttamente dalla singolare conformazione dei tronchi d’albero e dalla maestria di un artigiano che riesce a fare della motosega uno strumento di precisione.

Un bosco fantastico dunque, che richiama all’attenzione il nostro rapporto concreto e quotidiano (?) con l’elemento naturale, in un ambiente, il Trentino, dove l’ecologia non è una materia da studiare o un’ideologia a cui affidarsi, ma semplicemente la prassi quotidiana di chi ha rispetto per ciò che i nostri padri ci hanno tramandato.

La mostra di quest’operaio forestale con il pallino dell’arte, sarà aperta fino al 31 ottobre. Può essere l’occasione, per chi si occupa d’arte, di riportare i iedi per terra.

Sergio Frisanco – Il bosco scolpito
Sergio Frisanco - Il bosco scolpito
Sergio Frisanco - Il bosco scolpito
Sergio Frisanco - Il bosco scolpito

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 06-08-2010