Cinque cose da sapere sui preservativi

condomÈ un intruso e non dei più discreti, ma il preservativo è assolutamente da mettere in conto nei rapporti a due. Ecco cinque cose da sapere sul condom per chi non ha ancora preso troppa confidenza con l’aggeggino di lattice.

Anzitutto va indossato prima dell’inizio delle grandi manovre, perché la sicurezza non sarà totale se durante i preliminari trascurerete questa piccola accortezza. Ricordate sempre che il preservativo non protegge solo dalle gravidanze indesiderate ma anche dalle malattie sessualmente trasmesse.

Se non vi fidate troppo di lui sappiate che esiste la possibilità di utilizzare un condom femminile. La funzione è identica, anche se cambiano forma e modo d’uso. Se uno dei due è allergico al latex diventa la soluzione ottimale visto che il condom femminile è in poliuretano, anallergico. In più si può usare con i lubrificanti.

Non conservate mai il preservativo nel portafogli o nelle taschine delle borse. È una pessima idea, se non volete avere brutte sorprese. Teneteli a casa in un luogo fresco e portatene un paio con voi solo quando servono, senza dimenticare di toglierli dalla borsa e rimetterli a posto se non li utilizzate.

Se lamentate irritazioni e fastidi successivi al rapporto potrebbe essere colpa dei lubrificanti utilizzati nei preservativi per renderli facili da indossare. Provate ad optare per preservativi che ne sono privi, per capire se c’è qualche differenza. Se la risposta è sì, avete appena risolto il vostro problema.

Infine ricordate che il condom assicura protezione ma non garantisce in senso assoluto, quindi il consiglio sempre valido – benché poco osservato in Italia – resta quello di fare un test dell’HIV ed esami periodici. Nel caso, almeno, che abbiate rapporti con partner occasionali.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail