Australia, la prima ceretta a 9 anni: si o no?

ceretta 9 anni

In Australia accade spesso che i genitori portino le bambine di 9 anni dall'estetista a far la ceretta alle gambe, il che ha generato commenti e polemiche sulla sessualizzazione precoce delle bambine, tanto che è dovuto intervenire il ministero.

Secondo il Ministro dei Servizi alla Comunità Linda Burney, i genitori non dovrebbero spingere le figlie a depilarsi tanto presto, né ad emulare ciò che vedono sulle riviste, in tv, su internet. In più, il Ministro ha sottolineato come sia l'eccessiva attenzione alla bellezza e la sessualizzazione precoce a spingere le ragazzine verso stati di ansia, depressione e disordini alimentari.

Sebbene la prima ceretta alle gambe sia un passaggio fondamentale nella vita di ogni ragazzina, difficilmente una bambina di 9 anni ha la capacità cognitiva di comprendere la pratica. A meno che i peli non siano oggetto di scherno e derisione, o vi sia un problema di irsutismo, a 9 anni una bambina dovrebbe giocare, non andare dall'estetista spinta dai genitori.

Secondo quanto il Ministro australiano ha dichiarato, le bambine cominciano a manifestare disturbi derivanti dalla sessualizzazione precoce sempre prima, ed è per preservarle che i genitori dovrebbero usare il buon senso e lasciarle essere bambine fino a 14 anni, senza forzarle a pratiche di bellezza che appartengono al mondo delle donne, non delle bambine. L'80% dei lettori del quotidiano australiano news.com, che riporta la notizia, ha votato contro la ceretta alle bambine di 9 anni. Voi vi schierate a favore o contro la depilazione prematura?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail