Boobquake: donne nude e promiscue causano i terremoti

boobquake

È di qualche giorno fa l’incauta affermazione di Hojatoleslam Kazem Sediqi, un religioso di Teheran, secondo cui è colpa delle donne scollacciate, senza vergogna e promiscue se i terremoti flagellano la terra.

La pena di commentare neanche ce la prendiamo, ma per tutta risposta una studentessa americana, Jen McCreight, ha pensato bene di mettere alla prova questa verità. Alla prova scientifica, cioè. Con ovvi intenti ironici, certo, ma anche polemici.

Ha lanciato su Facebook un’iniziativa chiamata Boobquake che ha raccolto in pochi giorni moltissime adesioni superando i 100.000 sostenitori. Il 26 Aprile, giorno scelto per l’esperimento scientifico, tutte le donne che volevano rispondere all’appello dovevano mostrare le proprie grazie con una scollatura un po’ più audace del solito e stare ad aspettare il conseguente devastante terremoto.

L’esperimento ha avuto un’ottima riuscita a giudicare dal successo riscosso sia presso gli uomini, che hanno goduto di interessanti viste, sia presso le donne, che hanno accolto l’invito anche in Iran rispondendo alla provocazione dell'ayatollah. Ironia della sorte, però: un terremoto s’è davvero verificato, a Taiwan. Che sia stata colpa delle tette in mostra?

  • shares
  • Mail