C’era una volta l’integratore per ingrassare

Su Physical Culture del Novembre 1934, poco prima dell’ennesimo Natale, troneggiava questa pubblicità: “ingrassatore straordinario per ragazze pelle e ossa: 5 libbre di vera ciccia in una sola settimana”.Voglio piangere, rimpiangere, riabilitare il passato, quando ancora le rotondità erano pregio e bellezza. Invece di preoccuparsi per le calorie che avrebbero accumulato sotto le feste, le

Su Physical Culture del Novembre 1934, poco prima dell’ennesimo Natale, troneggiava questa pubblicità: “ingrassatore straordinario per ragazze pelle e ossa: 5 libbre di vera ciccia in una sola settimana”.

Voglio piangere, rimpiangere, riabilitare il passato, quando ancora le rotondità erano pregio e bellezza. Invece di preoccuparsi per le calorie che avrebbero accumulato sotto le feste, le magre degli anni ’30 masticavano tavolette ipernutritive per acquistare peso… “Ingrassati o rimborsati” sembra quasi un refuso, un paradosso, una specie di anatema alimentare…eppure era lo slogan di un prodotto di bellezza.

Se tutto torna (anche le orride spalline, come diceva Martast) forse tra un ventina d’anni, torneranno persino le curve, le mollezze, i fianchi larghi e le braccia a cotechino. Già sembra che il magro trasparenza stia passando lentamente di moda (bah…).

Comunque se così sarà, i prodotti dimagranti all’avanguardia si chiameranno “Fat Fast”, “Pesopiù” e “Vitalarga” ma non faranno grandi affari perché li compreranno solo i quattro gatti rimasti magri in questo secolo di taglie forti: il grasso ingrassa tutti (le persone, le aziende alimentari e quelle parafarmaceutiche), il magro non ingrassa nessuno…

via| say no to crack

Ultime notizie su Dieta

Tutto su Dieta →