Alex Martin: 365 giorni con lo stesso vestito marrone

Non so se qualcuno lo sapeva già, ma l’anno scorso Alex Martin, una mamma di Seattle, ha indossato un vestito marroncino per 365 giorni di seguito, senza mai cambiarlo, senza mai acquistare altri capi d’abbigliamento. La notizia è stata ribattuta da questo blog che si occupa di moda a prezzi responsabili.Con il suo “Brown dress

Non so se qualcuno lo sapeva già, ma l’anno scorso Alex Martin, una mamma di Seattle, ha indossato un vestito marroncino per 365 giorni di seguito, senza mai cambiarlo, senza mai acquistare altri capi d’abbigliamento. La notizia è stata ribattuta da questo blog che si occupa di moda a prezzi responsabili.

Con il suo “Brown dress project” Alex ha provato a dimostrare che indossando un solo vestitino scialbo, triste e confezionato ovviamente a mano, si tira avanti benissimo e soprattutto si risparmiano un sacco di soldi.

Sul suo blog c’è tutto il resoconto documentato dell’impresa, le foto che testimoniano l’onnipresenza del mitico straccetto abbinato solo in caso di intemperie a qualche cardigan altrettanto ecologico e dimesso, qualche paio di gambaletti o collant fumè…

Spogliatasi di tutti gli orpelli che, secondo lei, contribuiscono solo a sperperare denaro nel nome della vana “apparenza”, Alex posa sorridente e marrone nel suo look perenne da vestaglietta per le faccende di casa.

Mi permetto alcune osservazioni:

  • già che c’era avrebbe potuto scegliere un colore e un modello meno mesti
  • se ha risparmiato così tanto da pagarsi l’acconto per la casa, dico io, quanti cavolo di vestiti si comprava prima di cominciare l’impresa? Era lei la prima vittima del consumismo a quanto pare
  • il suo gesto è stato volutamente drastico per puntare il dito contro il business della moda ma in realtà il vero spreco riguarda moltissimi altri campi, da quello alimentare a quello energetico, dalla carta all’acqua e così via… non voglio dire che lo shopping furioso sia condivisibile ma comprarsi qualche canotta in più (anche al mercato o all’Upim) non mi sembra una delle piaghe sociali più rilevanti
  • Adesso Alex è impegnata nel nuovo progetto “guardaroba riciclato” e chissà quanti bei soldoni raccoglierà nel barattolo dei biscotti andando in giro vestita come mia zia quando si trascina per casa depressa.