Renzo Piano ha progettato un modulo abitativo davvero piccolo, di appena 6 mq (che misura 2,5 metri per 3), che è anche totalmente ecosostenibile: la cabina, chiamata Diogene, in omaggio al grande filosofo greco che viveva in una botte per scappare dal lusso moderno, è stata realizzata per il Parco Architettonico del Campus Vitra (dove è visitabile previa prenotazione). La cabina è trasportabile, autosufficiente e scollegata dalle reti locali, potendo contare su un impianto fotovoltaico, su un impianto solare termico e su un serbatoio per raccogliere l’acqua piovana.

La sua casa minimalista è ad impatto ambientale decisamente ridotto: l’architetto italiano Renzo Piano già in passato si era cimentato in soluzioni eco compatibili, ma Diogene rappresenta un ulteriore passo avanti in una strada che ormai molti designer e colleghi stanno battendo, per rendere le case sempre più autosufficienti.

Il prototipo è davvero molto semplice nel design, ma complesso nella struttura: Diogene è realizzata in legno di cedro, che troviamo sia negli interni sia nella parte esterna, che è anche rivestita di alluminio. Renzo Piano, in collaborazione con Matthias Schuler, ha progettato celle e moduli fotovoltaici, un gabinetto biologico, una ventilazione naturale, un serbatoio di acqua piovana e ha anche installato i tripli vetri.

All’interno la cabina offre tutti i comfort: un divano letto, una scrivania, un box cucina, una doccia e un wc e Renzo Piano ha già proposto diversi possibili utilizzi, come casa delle vacanze, ad esempio.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Design Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Milan Man Fahion Week: Vivienne Westwood F/W 2010-2011 (III)