The approach of Chermayeff & Geismar

Attivo già dalla fine degli anni 50 Chermayeff & Geismar è a mio parere uno degli studi che meglio incarna quello spirito colto di una certa grafica americana che ha fatto dell’approccio al progetto il proprio marchio di fabbrica evitando sempre di scivolare nei formalismi o di identificarsi in uno stile facilmente riconoscibile. Chermayeff &


Attivo già dalla fine degli anni 50 Chermayeff & Geismar è a mio parere uno degli studi che meglio incarna quello spirito colto di una certa grafica americana che ha fatto dell’approccio al progetto il proprio marchio di fabbrica evitando sempre di scivolare nei formalismi o di identificarsi in uno stile facilmente riconoscibile.
Chermayeff & Geismar sono riusciti ad unire le due anime del graphic design, hanno reso una cosa sola l’approccio scientifico, programmato che ha caratterizzato tutta una generazione di progettisti grafici con una dimensione più ludica, illustrata, evocativa, attraverso un processo teso ad umanizzare il rigore progettuale del movimento moderno.

E’ loro l’immagine coordinata di compagnie diventate delle icone del paesaggio urbano come la Mobil, la Chase bank, la Xerox ma anche di importanti musei e fondazioni come il Museum of Modern Art di New York, il museo dell’emigrazione di Ellis Island e il Rockfeller Center.
Oltre ad essere uno degli studi più longevi nel panorama della grafica americana ed internazionale Chermayeff & Geismar ha ricevuto premi e riconoscimenti importanti, medaglia d’oro dell’istituto americano delle arti grafiche e della società degli illustratori ha avuto un ruolo di primo piano all’interno di associazioni come l’Aiga di cui Chermayeff è stato presidente e dell’Art directors club hall of fame.
Segnalo una bellissima raccolta di Collages antropomorfi di Chermayeff dal titolo: Suspects, Smokers, Soldiers and Salesladies.