Wedding dress workout: come allenarsi per entrare nel proprio abito da sposa

bridalÈ periodo di matrimoni e durerà almeno fino a Ottobre ma se da fine inverno vi sentite un po’ gonfie per via della pigrizia che vi ha colto pensando che la prova costume – e abito! – era ancora lontana, capita anche che in estate, tra uscite più frequenti, cocktail sulla spiaggia e grigliate tra amici, si tenda ad ingrassare un po’: e poi come ci entrate nel vestito?

Che sia l'abito da sposa o quello da testimone o semplice invitata non potete permettervi di starci strette dopo aver speso un occhio della testa. Ecco un semplice schema di allenamento per non avere dubbi e rientrare nel vestito provato mesi fa.

Maria Fitzpatrick è proprio una delle future spose che teme di arrivare al gran giorno con qualche rotolino di troppo e si è affidata ad un sistema di due settimane che garantisce non certo il miracolo ma di restare nella forma in cui eravate quando avete lasciato la caparra per il vestito.

Lei ha provato un sistema di allenamento e alimentazione chiamato Reset, offerto a Londra. Ma nulla vieta anche a voi di seguire i buoni consigli che ne ha ricavato e che ha condiviso. Eccoli.


  • Evitate alcol, dolci e biscotti, l’eccesso di carboidrati raffinati (pasta, riso) e latticini.
  • Quando siete a tavola fermatevi quando siete piene per il 75% circa. Alzarsi con un po’ di fame anziché abbuffarsi darà il tempo al vostro stomaco di registrare la sazietà effettivamente già raggiunta e di tagliare tante calorie inutili.
  • Bevete i soliti due litri d’acqua al giorno che in qualche modo non riusciamo mai a raggiungere. Impegnatevi: bottiglia sempre a portata di mano.
  • Fate dieci minuti di esercizi ogni mattina oppure ogni sera. Sono solo dieci minuti, ma davvero ogni giorno, con determinazione. Scegliete quello che vi piace: qualche salto alla corda, una corsetta, un po’ di pesi e addominali, la cyclette davanti alla tv o una passeggiata col cane. Ma muovetevi.
  • Registrate su un diario quello che fate per il vostro programma di Reset: cosa mangiate, quanto vi muovete, quali attività praticate, dove e come vi sentite. È incredibile quanto sia utile un diario alimentare.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail