La cerimonia di divorzio in Giappone

I party per festeggiare il divorzio non sono più una novità anche se al momento restano confinati oltre Oceano e non prendono piede qui da noi, ma in Giappone si sono spinti ancora oltre e dopo la torta con la coppia scoppiata si è arrivato a ad allestire vere e proprie cerimonie che sovvertono tutti

di fritha

I party per festeggiare il divorzio non sono più una novità anche se al momento restano confinati oltre Oceano e non prendono piede qui da noi, ma in Giappone si sono spinti ancora oltre e dopo la torta con la coppia scoppiata si è arrivato a ad allestire vere e proprie cerimonie che sovvertono tutti i riti delle nozze. Sposo e sposa arrivano su due separati risciò, partecipano al divorzio alla presenza di amici e parenti e poi si tolgono gli anelli.

S’è l’è inventato un certo Hiroki Terai che organizza la cerimonia di divorzio al modico prezzo di 3000 yen a persona (circa 28 euro, un’inezia rispetto ai costi di un matrimonio). Al posto del canonico “vi dichiaro marito e moglie” e degli auguri per la futura vita di coppia la formula è un po’ modificata in “congratulazioni per il vostro divorzio” e si augura ai novelli single maggior fortuna per la prossima unione. La fede nuziale finisce in gola ad una statuetta celebrativa a forma di rana.

Foto | Flickr

Ultime notizie su Divorzio

Tutto su Divorzio →