Parolacce a letto: perché agli uomini piace

dirty sexSe v’è capitato di avere incontri ravvicinati con quelli che le mie amiche definiscono senza giri di parole gli zozzoni, che amano le parolacce a letto e vi apostrofano con epiteti irripetibili nel momento clou senza neanche rendersene conto, sapete di cosa parlo. A tanti uomini piace, a quanto pare. Your Tango ha esaminato il perché, ma anche il come: come stupirli accettando il gioco. Purché rimanga un gioco.

La prima mossa è stupirli accogliendo quel che ci hanno timidamente suggerito un paio di volte a mezza voce, iniziando per prime. Non se lo aspettano e poi è tendenza comune quella di vedere le ragazze come angeliche creature o qualcosa di assai simile, da cui non ci si aspetta un comportamento da maschiaccio.

Rimangono colpiti anche perché fare la prima mossa e appropriarsi di un linguaggio che normalmente non ci appartiene ci rende ai loro occhi molto sicure di noi stesse, padrone della situazione, che prendiamo in mano e gestiamo in prima persona senza subirla.

Di più: si sentono incoraggiati e dunque più sicuri di sé, cosa che spesso alza la qualità della performance, il che non è un male, anche se l’incoraggiamento sarà meglio tenerlo a freno, perché il rischio è che un gioco sporadico diventi un’abitudine non proprio gradevole. Sempre che ve la sentiate di cominciare. Lo fareste? Lo avete fatto?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail