Uomini e shopping: troppi acquisti potrebbero renderli impotenti; ma anche le bambine corrono rischi

La notizia arriva da un team di ricercatori tedeschi capitanati dal Professor Frank Sommer, i quali hanno fornito in questo modo la scusa definitiva per evitare lo shopping compulsivo delle compagne, a tutti gli uomini che puntualmente si annoiano davanti alle cabine di prova e in coda alle casse: lo shopping potrebbe infatti rivelarsi molto dannoso per la salute maschile, in particolare per quella sessuale.

Il problema è da imputare a una sostanza chimica utilizzata per rendere visibile l'inchiostro sulla carta termosensibile degli scontrini, chiamata bisfenolo A (BPA), che sarebbe in grado di sopprimere gli ormoni maschili nel corpo, con evidenti conseguenze sulla vita sessuale degli uomini (impotenza in ultimo) e anche sull'estetica, a causa della formazione di masse adipose al posto dei muscoli.

Quel che però pare passare quasi sotto silenzio è il fatto che sempre la stessa sostanza potrebbe essere la causa di sviluppi troppo precoci nelle bambine e dell'insorgere di diabete o tumori durante la crescita. Si tratta quindi di una sostanza piuttosto pericolosa, che andrebbe sostituita anche velocemente, dato che inoltre si trova anche su biberon, alcuni giocattoli, tende da doccia e lattine che contengono cibi vari.

Considerando poi che tale BPA entrerebbe in circolo dopo essere stata ingerita (toccando gli scontrini o gli altri oggetti che la contengono e poi mettendosi le dita in bocca), le ragazzine sarebbero decisamente più a rischio degli uomini, poichè notoriamente impedire a un bambino di mettersi le mani in bocca è piuttosto impossibile; per salvare gli uomini e lo shopping invece, basterebbe che noi donne li fornissimo costantemente, durante i nostri giri per negozi, di un buon gel igienizzante per mani.

Via | Dailymail

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail