BioCouture: la moda vegetale di Suzanne Lee

Bio Couture Suzanne Lee

I vestiti in fibre naturali lasciano spesso il posto a fibre sintetiche dalla grande performance, ma gli abiti ispirati alla natura, che della natura stessa si servono, hanno sempre affascinato i designer che si sono variamente ispirati ad essa nella costruzione di abiti fatti di fiori, foglie, verdure e frutti della terra. Non lontana nella concezione, anche se di diverso impianto, è l’idea della BioCouture, la moda vegetale di Suzanne Lee.

Le fibre vengono letteralmente coltivate nel laboratorio tessile della designer, che si serve di fogliame umido, tè verde, lieviti e batteri e tinte naturali per colorare i tessuti vegetali ottenuti da una vera e propria coltura viva, in nome di un’idea eco-sostenibile della moda, anche se molto radicale. In gallery potete vedere una selezione di capi, certo assai esclusivi ed eco-friendly anche se assai lontani dall’idea di moda come la concepiamo solitamente.

Via | TheTrendyGirl

Bio Couture Suzanne Lee
Bio Couture Suzanne Lee


Bio Couture Suzanne Lee
Bio Couture Suzanne Lee
Bio Couture Suzanne Lee
Bio Couture Suzanne Lee
Bio Couture Suzanne Lee
Bio Couture Suzanne Lee
Bio Couture Suzanne Lee

  • shares
  • Mail