Davvero molto orginale l’ultima creazione di Ka-Lai Chan; una sedia protuberante realizzata come rappresentazioni di quelle emozioni soppresse che per quanto si cerca di tenerle sotto la superficie, tendono sempre a venir fuori. Ciò è raooresentato attraverso degli elementi in tessuto che emergono rigonfiandosi dalla tappezzeria in simil pelle.

Il contrasto concettuale tra la forma e ciò che emerge da sotto ad essa è rimarcato da un parallelo contrasto cromatico in cui la tappezzeria nera è rotta da elementi tissutali di colore chiaro. Il tutto va a costituire una creazione molto originale che però lascia inevitabilmente qualche dubbio sulla comodità e sulla funzionalità dell’oggetto stesso.

Via | Dezeen.com

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 30-09-2009