L'odore di lattice del condom vi disgusta? Ecco qualche rimedio

Il preservativo è un elemento davvero indispensabile per poter praticare del sesso sicuro e, a meno che non stiate provando ad avere bambini, va sempre usato, anche con partner non occasionali, per evitare il più possibile il contagio di diverse tipologie di malattie sessualmente trasmissibili. Tuttavia il condom può creare dei problemi, sia a lei che a lui. Ora, non siamo qui per analizzare i problemi maschili a riguardo e quindi prendiamo in esame uno dei fastidi che il preservativo potrebbe creare a noi donne e cerchiamo di risolverlo: l'odore.

L'odore del lattice in particolare può risultare sgradevole (sempre che non sia più sgradevole quello che c'è dentro, nel qual caso il lattice è l'unica cosa che non ci fa scappare a gambe levate), non tanto per il sentore in sè, quanto per il contesto: in effetti il lattice sa proprio di artificiale e in certi momenti, soprattutto quando ci avviciniamo al pene per preliminari di varia natura o per praticare del sesso orale, potrebbe irritarci e rompere l'atmosfera. Come rimediare?

Ci sono diversi modi per smorzare o eliminare del tutto l'odore del lattice: utilizzare preservativi profumati o aromatizzati, anche se costano di più; utilizzare invece un lubrificante aromatizzato, sempre utile; utilizzare preservativi non in lattice, ma attenzione alle controindicazioni in concomitanza con l'uso dei lubrificanti; accendere candele profumate in camera, che aggiungerebbero anche un tocco di romanticismo all'atmosfera. Quale rimedio vi solletica di più?

Via | MHblogs

  • shares
  • Mail