L’uomo di plastica

Il fashion victim si manifesta chiedendoti in prestito il burrocacao perché ha le labbra secche. Poi preferisce averne uno tutto suo. Acquista Men’s Health con la faccia del peccato e se lo legge di nascosto in bagno, scopre la pratica della pinzetta, si depila, autoabbronza, opta per un beauty-case più capiente finché si compra una

Il fashion victim si manifesta chiedendoti in prestito il burrocacao perché ha le labbra secche. Poi preferisce averne uno tutto suo. Acquista Men’s Health con la faccia del peccato e se lo legge di nascosto in bagno, scopre la pratica della pinzetta, si depila, autoabbronza, opta per un beauty-case più capiente finché si compra una Polo rosa e addio.

Sono sempre più numerosi gli uomini che allungano le code dei centri estetici e che ricorrono ai trattamenti, fino a poco tempo fa, esclusivamente pensati per il corpo femminile. Il mercato è invaso dalle versioni maschili di creme, tonici e antirughe e non c’è niente di più scoraggiante di un uomo che ti consiglia uno scrub. Un conto è sfoltirsi il monociglio, un conto è pregare Dorian Gray.

Io la penso così: apprendere da Blimunda (via Times) che il mercato dei cosmetici for men si è impennato dell’800% negli ultimi 7 anni e che i chirurghi plastici si sono rimboccati le maniche del camice sperimentando tutta una serie di nuovi interventi estetici appositamente studiati per piccoli peni, mammelle pendule e pancette da birra… non so a voi ma a me fa venire un triste…

Però, se proprio ci tengono, divideremo con loro anche questa pesante croce sulla protesi del Golgota .

Ultime notizie su Chirurgia estetica

Tutto su Chirurgia estetica →