Una spa da mille metri quadrati, tutta da sfruttare per rilassarsi, farsi belli e sentirsi meglio. Per immergersi nell’acqua tiepida della piscina mentre si ammirano le cime innevate delle Dolomiti di Fanes. Per farsi coccolare da un massaggio profumato di pino cembro o pino mugo in una saletta affacciata sulle montagne.

Il Bella Vista Hotel Emma è anche questo. Forte della sua posizione strepitosa, sopra il cuore del paese di San Vigilio, di fronte alle Dolomiti più scenografiche, ha voluto rinnovarsi creando una spa che permettesse alla natura di entrare. Perché peeling e massaggi, impacchi e trattamenti sono più efficaci se si è immersi in un ambiente piacevole, scenografico, rilassante.

Ma non basta. I fiori all’occhiello della spa del Bella Vista Hotel Emma sono i trattamenti con le linee cosmetiche Ego Eva Garden, naturali al 100% e adattabili a tutti i tipi di pelle, Alpine Care Vitalis, nata e sviluppata in Val Pusteria, a base di ingredienti locali purissimi, e Ligne St. Barth, un laboratorio che ha la sua sede ai Caraibi e che propone cosmetici altamente tecnologici ma legati a piante e fiori del territorio.

L’obiettivo dello staff è di offrire agli ospiti un’accoglienza personalizzata. Anche nella spa. Ecco perché Sandra Pallua, la responsabile dell’area wellness, è sempre disponibile per consigliare, dopo un breve colloquio e un’anamnesi dello stato di salute della pelle, le terapie e i massaggi più indicati.

Le proposte tra cui scegliere sono una sessantina. Si passa dai trattamenti purificanti, energizzanti, anti age, depuranti, superidratanti e calmanti per il viso ai massaggi specifici per combattere la ritenzione idrica e le gambe pesanti e poi ai massaggi “altoatesini”, a base di pino cembro, tonificante, di iperico e arnica, rigenerante, di pino silvestre, depurante, di calendula e camomilla, per aiutare le pelli affaticate, di mela e rosa canina, anti età, e di vinacciolo e olivello spinoso, super vitaminico.

E poi, ancora, il massaggio Resonanz, che sfrutta la coppettazione sui punti energetici per aiutare il fluire dell’energia ed eliminare le tensioni, i peeling, come quello al fieno e alla rosa, che deterge ma allo stesso stimola la rigenerazione della pelle, e le maschere per il corpo, con argilla, ananas e cetriolo, per tonificare, rinforzare e vitaminizzare.

Ci sono poi gli impacchi, con ingredienti “alpini”, per fare il pieno di salute e bellezza, dieci tipi diversi di bagni aromatici, nella vasca panoramica con cromoterapia, e i lussuosi pacchetti per le coppie nella private spa suite, per godersi il benessere con un pizzico di sensualità.

In più un pacchetto speciale, al femminile. Per regalarsi una vacanza nel cuore delle Dolomiti, a due passi delle piste da sci, in un hotel “sorridente” e rilassante ma, soprattutto, con una spa dove ritrovarsi più belle e più in forma.

Dal 7 al 14 marzo sarà attivo il pacchetto “Una cosa da donne” (settimana di wellness al femminile), a partire da 780 euro a persona. Comprende: sette giorni con pensione del buongustaio (ricca colazione a buffet, buffet alpino pomeridiano, cena con quattro portate); libero utilizzo dell’area “Coccole e piacere” con saune e piscina; ogni pomeriggio assistenza bambini nel Bambi Club; un tour di shopping nella vicina cittadina di Brunico; un massaggio alpine healthcare a scelta; una conferenza sulle erbe curative; un corso di make up; un aperitivo di benvenuto e un brindisi per la festa della donna.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Viaggi Leggi tutto