Vuoi quel lavoro? Mettiti gli occhiali al colloquio

occhiali da vista

E poi dicono che l’abito non fa il monaco e l’occhiale non fa intellettuale. Se volete essere sicure di accaparrarvi quel lavoro al colloquio non bisogna solo mostrare competenza e serietà ma anche l’apparenza di essa, che nell’immaginario comune spesso di associa agli occhiali, che lasciano pensare ad una persona studiosa, che si applica. Che avere la vista scarsa sia talvolta un vantaggio anziché uno svantaggio?

Ripartiamo dall’inizio: un articolo del Daily Mail ci fa sapere che indossare gli occhiali da vista ai colloqui di lavoro aumenta le possibilità i fare una buona impressione sugli esaminatori, che sono certo scafati professionisti ma sono soggetti come tutti noi alle suggestioni inconsce.

Perché chi porta gli occhiali, secondo uno studio che ne ha analizzato l’impatto, appare più professionale, intelligente, serio. Addirittura tra gli intervistati qualcuno ha persino ipotizzato la possibilità di indossare comunque gli occhiali, sebbene non graduati, per darsi un certo tono.

In realtà, spiegano i ricercatori, si tratta dell’ennesimo stereotipo, perché chi ha la vista bassa non è detto che se la sia procurata con lo studio matto e disperatissimo a tutte l’ore. D’altronde con gli stereotipi nel mondo del lavoro, noi donne, ci abbiamo purtroppo a che fare giornalmente.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail