Lauren Luke: la scintilla della spontaneità lascia spazio allo sguardo sicuro di sè.

Per la rubrica del Guardian "What I see in the mirror" (Cosa vedo nello specchio) scrivono a turno diversi personaggi famosi, tra questi la diva del make-up 2.0 Lauren Luke (già protagonista su Pinkblog) che si è lasciata andare a dichiarazioni molto "femminili". Non da intendersi femminili nell'accezione di sensuali ma di pertinenza prettamente del mondo sfera femminile (in contrapposizione con quello maschile).

La consapevolezza di un cambiamento è più spesso presente nelle donne che negli uomini, forse perchè le donne cambiano più facilmente e frequentemente degli uomini, forse perchè più abituate a mettersi in discussione per cultura ed educazione dei sentimenti.

Quello che dice Lauren è che da quando l'ha raggiunta il successo ha cercato di ritrovare nello specchio quel guizzo di spontaneità che l'accompagnava agli esordi, quando non si poneva domande su chi e quanti avrebbero guardato spinta i suoi video make-up tutorial, ma li postava solo per assecondare la sua inclinazione.

Quella scintilla non c'era più, in preda alle pressioni dei clienti e p.r. che cercavano di indirizzarla nel proprio mercato di riferimento. Travolta dalle circostanze Lauren ha capito di dover seguire la propria personalità, senza farsi condizionare da fattori esterni. La scintilla di spontaneità è stata sostituita da uno sguardo che riflette sicurezza di sè.

Vi ritrovate nel percorso di Lauren? Quante rischiano di farsi indirizzare da altri, magari strette da ragioni di lavoro o famigliari, senza seguire la propria personalità? Quante riescono a superare quella crisi di identità?

Via | Guardian
Foto | Beautystyle

  • shares
  • Mail