Perché il primo bacio non si scorda mai

shadow kissSi tratta di argomenti senza stagione, come i grandi classici di un guardaroba, ma è di preferenza sotto San Valentino che certe discussioni trovano terreno fertile per la riflessione, nuova o stantia che sia. Parliamo del primo bacio, quel fatidico momento temuto e atteso insieme negli anni della prima adolescenza.

Si dice che il primo bacio non si scorda mai ed è vero anche se molto spesso negli anni ci si rende conto che a restarci più nitido nella mente non è tanto il primo bacio in sé quanto i sentimenti confusi e palpitanti dell’attesa o addirittura una reazione di disgusto che si traduceva nella successiva sintesi all’amica del cuore: “chissà che mi pareva”.

Quello che non sapevamo ancora è perché quel primo bacio non si scorda mai. Secondo alcuni ricercatori texani che hanno misurato la corrente magnetica cerebrale durante i baci quel che succede al nostro corpo durante quel primo e magico incontro tra labbra rimane impresso nella nostra memoria più della prima esperienza sessuale completa, quando si perde la verginità.

È il ricordo più vivido di una persona perché la reazione cerebrale è talmente intensa da lasciare traccia profonda tra le nostre memorie, soprattutto tra le donne.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail