Monogamia: non tradisce solo un terzo delle coppie giovani

Monogamia: non tradisce solo un terzo delle coppie giovani Quando si parla di monogamia c'è chi è pro è chi è contro questo tipo di scelta, anche tra coppie sposate. E' quanto risulta da un nuovo studio pubblicato sulla rivista Journal of Sex Research, per il quale i giovani considerano il concetto di monogamia "complicato".

I ricercatori hanno studiato 434 coppie tra sposate e non sposate, tra i 18 a 25 anni, e hanno scoperto che in quasi la metà delle coppie (40 per cento), almeno uno dei due componenti, indipendentemente dal loro stato civile, non era fedele al partner, anche se ha dichiarato di averne parlato e di essersi confidato al riguardo. In effetti parlare di questo genere di argomenti non è sempre facile a meno che se ne parli in maniera spropositata e poco realistica per dare sfoggio delle proprie capacità sessuali e colpire gli ascoltatori.

Del 60 per cento delle coppie che hanno detto di trovarsi d'accordo con il partner e di avere una relazione esclusiva, il 30 per cento ha ammesso di barare. Ciò significa che solo circa il 30 per cento delle giovani coppie praticano veramente la monogamia. Le coppie sposate hanno più probabilità di essere fedeli, mentre le coppie con figli hanno meno probabilità. Le statistiche parlano chiaramante.

Forse è il caso di riflettere sullo studio americano, e riconsiderare il nostro concetto di monogamia prima di prendere un impegno con la persona amata, sempre che si tratti di vero amore. Voi come la pensate: trovate veramente complesso da mettere in pratica nel tempo, amare e dedicarsi in maniera esclusiva al solo partner?

Foto | Flickr
Via | LiveScience

  • shares
  • Mail