Il diagramma di Venn dell'amore


La matematica non è un'opinione, e se i sentimenti umani possono essere paragonati agli insiemi del diagramma di Venn, per la proprietà transitiva, cose come l'amore e l'amicizia, non sono più opinioni soggettive, bensì certezze ben definite.

Ricordate il diagramma di Venn?? Le elementari...Gli insiemi...Ecco, applicate tutto questo all'amore e ciò che ne risulterà sarà il grafico dell'immagine di cui sopra, chiaro, asciutto e non senza un pizzico di ironia.

Nell'insieme a sinistra, sono elencate le sensazioni che ci rendono amiche o amici di qualcuno ("la tua felicità è anche la mia felicità", "dò il meglio di me quando sono con te", "mi piacciono il tuo senso dell'umorismo, la tua intelligenza, il tuo modo di conversare e il tuo modo di vedere il mondo"), in quello di destra, non c'è un elenco, ma una semplice affermazione tuttavia molto efficace, anche se non tradotta (boobs=tette).

Infine l'intersecazione tra i due insiemi non ha bisogno di parole, ma solo di un titolo: Amore. Amicizia + attrazione fisica = Amore, questa la traduzione matematica stringata del diagramma. Certo, detta così, sembra facile...ma non è forse un po' troppo semplicistica?!? Oppure noi donne ci poniamo come sempre troppe domande??!

Via | TheFrisky

  • shares
  • Mail