Riciclo creativo: gli eco mostri mangia rifiuti di Alessandro Acerra

Magari avessimo dei mostri che ingurgitano i nostri rifiuti per eliminare tutto il materiale in più che faremmo fuori molto volentieri perchè occupa troppo spazio in casa. Un’ idea bizzarra ma molto utile è venuta ad Alessandro Acerra, l’artista che dietro il marchio Hibu progetta e realizza delle opere a mano.Si tratta di pezzi unici


Magari avessimo dei mostri che ingurgitano i nostri rifiuti per eliminare tutto il materiale in più che faremmo fuori molto volentieri perchè occupa troppo spazio in casa. Un’ idea bizzarra ma molto utile è venuta ad Alessandro Acerra, l’artista che dietro il marchio Hibu progetta e realizza delle opere a mano.

Si tratta di pezzi unici che si possono riempire di rifiuti per diventare delle sedute o degli eco toys che ci aiutano a tenere pulito l’ambiente e la casa. I mostriciattoli hanno una “bocca” realizzata in materiale trasparente con cui possiamo vedere l’interno, grazie alla quale possimo riempirli con materiale di scarto come bottiglie di plastica, carta, cartone, peluche, imballi. Le opere hanno diverse dimensioni, e i mostri posso assumere anche la forma di cestini da scrivania, contenitori per giochi per i bambini fino a diventare veri e propri divani.

E poi ci sono anche le eco t-shirt, pezzi unici realizzati con stoffe che provengono da scarti sartoriali o da rimanenze di produzioni di alta moda e realizzate ad una ad una con tessuti differenti.

[via Magazine.Blomming]