Madri single: un male per la società secondo un sondaggio americano

Essere una mamma single costituirebbe un male per la società americana; lo rivela un sondaggio condotto dal Pew Research Center, che avrebbe chiesto di esprimere un parere agli americani circa le famiglie "anticonvenzionali" di oggi, come quelle formate da un solo genitore, quelle costituite da coppie di fatto con figli, quelle formate da coppie gay, quelle senza figli, etc, etc.

Tra tutte le "tipologie" per cui era richiesto un parere, quella costituita dalle madri single ha destato le maggiori perplessità: le mamme sole sarebbero un male per la società, comunque meno accettabili ad esempio delle coppie non sposate con figli. E il motivo, di grazia??

Il sociologo Andrew Cherlin sostiene che le motivazioni di una tale scelta nel sondaggio, non risiederebbero nel fatto di considerare immorali le mamme single, bensì nelle problematiche che tali soggetti dovrebbero affrontare per poter garantire un futuro ai propri figli: maggiori spese, più sforzi in termini di tempo e di lavoro, tanto stress non farebbero che male alla crescita dei bambini.

Dunque viene da chiedersi: se una donna con un figlio rimane single (per qualsivoglia motivo), deve acquistarsi un nuovo partner al mercato del pesce??! Oppure forse, secondo la perbenista società americana, sarebbe meglio abortire se si è "ragazze madri"?? Le mie sono naturalmente provocazioni, ma credo sia un male che questo genere di pareri venga diffuso, lasciando germogliare la possibilità di un'opinione pubblica fortemente intollerante e limitata.

E' chiaro che la situazione di crescita migliore per un bambino è quella costituita dalla presenza di entrambi i genitori, se si tratta di genitori attenti, premurosi e sorpattutto uniti; ma laddove questa situazione per lo più idilliaca non si verifichi, quale dovrebbe essere la soluzione perfetta per la società perbenista?? Il Monte Taigeto??

Via | MyDaily

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail