Auto d’epoca, arriva la Rosa del Deserto

I raduni di auto d’epoca richiamano un numero sempre maggiore di persone, estasiate dalla plastica armonia dei gioielli d’annata, pronti a donare brividi emotivi ormai sopiti nella produzione moderna, fatte salve alcune costose eccezioni.Fra le nonne a quattro ruote ci sono degli esemplari che meriterebbero di entrare in un museo d’arte, per la fantastica bellezza


I raduni di auto d’epoca richiamano un numero sempre maggiore di persone, estasiate dalla plastica armonia dei gioielli d’annata, pronti a donare brividi emotivi ormai sopiti nella produzione moderna, fatte salve alcune costose eccezioni.

Fra le nonne a quattro ruote ci sono degli esemplari che meriterebbero di entrare in un museo d’arte, per la fantastica bellezza delle forme e la cura artigianale che si nasconde dietro i preziosi accoppiamenti di pellami e metalli.

Molti di questi capolavori si ritroveranno in occasione de “La Rosa del deserto”, una kermesse turistica aperta anche alle top cars, che si svolgerà dal 19 al 28 giugno. La manifestazione, organizzata dal Messapia Automotoclub Storico (federato ASI), farà vivere il fascino delle mille e una notte in Tunisia, tra antiche vestigia, oasi, palmizi, folklore e tramonti straordinari. La partenza da Civitavecchia e da Palermo.

Via | Messapiaclub.org