La componente artigianale del design ci piace. Giriamo con i laptop nelle borse a tracolla e negli zaini, abbiamo ogni sorta di device che ci aiuta per realizzare le nostre idee ovunque eppure chi può mai resistere agli esempi di quanti hanno creato con le loro mani (e una pazienza monumentale) gli elementi di cui oggi ci serviamo con tanta facilità?

Se applichiamo il concetto alla tipografia, la rivoluzione è stata ancora più incredibile. La manualità necessaria e la conoscenza di macchine e calcoli per realizzare un buon carattere, sono qualcosa di così lontano dalle raccolte di font scaricate in meno di un minuto, che forse vale la pena guardare più spesso a chi conosce il processo tradizionale.

Justine Nagan è l’Executive Director della Kartemquin Films. Si è imbattuta per caso nel “Hamilton Wood Type Museum” mentre viaggiava attraverso Two Rivers, nel Wisconsin e aveva fatto una pausa per mangiare un gelato (!). Affascinata dalla costruzione e dagli 1,5 milioni di modelli di lettere in legno che contiene, ha deciso di girare un documentario.

Con un budget di 100.000 dollari, è riuscita nell’intento, raccontando la storia di questo museo, gestito dai volontari della Two Rivers Historical Society. La Hamilton è stata un’industria dal 1880 fino al 1985, anno in cui è stato introdotto il Macintosh e la ditta ha smesso la produzione di caratteri tipografici per la stampa, diventando poi un patrimonio comune. Typeface racconta il lavoro, la passione e la storia di questo baluardo del design grafico. Sarà presentato in numerosi festival e uscirà in DVD nel corso del 2010.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Designer Leggi tutto