La mappa delle tette più grosse

Avete trovato utile la mappa del pene che stabilisce dove si trovino le lunghezze più ragguardevoli e quali quelle più modeste? In nome della par condicio –o pari opportunità, si direbbe in casi come questi? – ecco la variante al femminile della stessa mappa, che traccia sul globo la presenza delle tette più prosperose.L’unità di

di fritha


Avete trovato utile la mappa del pene che stabilisce dove si trovino le lunghezze più ragguardevoli e quali quelle più modeste? In nome della par condicio –o pari opportunità, si direbbe in casi come questi? – ecco la variante al femminile della stessa mappa, che traccia sul globo la presenza delle tette più prosperose.

L’unità di misura di riferimento è la coppa del reggiseno e il primato lo conquista la vasta Russia, con una generosa coppa D. Vi si allineano anche i paesi scandinavi a cui seguono l’Europa del Nord, gli Stati Uniti e poi Canada, gran parte dell’America Latina, il resto dell’Europa con poche eccezioni. In coda si posizionano paesi mediorientali, parte dell’Africa e la Cina.

Le colorazioni sulla mappa a colpo d’occhio rendono conto di quali siano le coppe più diffuse in media tra la popolazione femminile delle varie zone della terra e devo ammettere di essere rimasta sorpresa in diversi casi. Anche questa mappa viene da TargetMap. Ce la segnala The Hairpin e non possiamo fare a meno di pensare che in fondo i luoghi comuni restano duri a morire. Io le ragazze nordiche le ho sempre immaginate esili, alte e… piatte. Nella maggior parte dei casi. A dar retta alla cartina invece sono tra le più abbondanti.