Il radiatore Archibald di Leo Salzedo

Si chiama Archibald il radiatore progettato dal designer italiano Leo Salzedo, vincitore del concorso “the radical radiators of the future”, promosso da Designboom e Bisque Radiator. Nel radiatore, a forma di sei grucce collegate tra loro, è possibile sistemare gli indumenti che si potranno così asciugare rimanendo stesi evitando il problema dei vestiti stropicciati. E’

di luca90

Si chiama Archibald il radiatore progettato dal designer italiano Leo Salzedo, vincitore del concorso “the radical radiators of the future”, promosso da Designboom e Bisque Radiator.

Nel radiatore, a forma di sei grucce collegate tra loro, è possibile sistemare gli indumenti che si potranno così asciugare rimanendo stesi evitando il problema dei vestiti stropicciati.

E’ un prodotto ideale da sistemare all’interno di spazi ridotti, come piccole lavanderie o in bagno.