“Not the Royal Wedding”, il movimento anti-nozze reali

Un gruppo di inglesi che parteggiano contro la monarchia, non a caso chiamato Republic, ha in programma per il 29 aprile una festa di strada con un preciso scopo: boicottare le nozze reali. Naturalmente l’intento esplicito non è quello di intervenire all’evento per creare disturbo, ma di dar vita invece a un diversivo consistente per

di olivia

Un gruppo di inglesi che parteggiano contro la monarchia, non a caso chiamato Republic, ha in programma per il 29 aprile una festa di strada con un preciso scopo: boicottare le nozze reali.

Naturalmente l’intento esplicito non è quello di intervenire all’evento per creare disturbo, ma di dar vita invece a un diversivo consistente per richiamare l’attenzione sui diritti del popolo e sulla necessità di eliminare i privilegi di classe, di cui godono ancora i reali.

Così, la “Not the Royal Wedding” si trasformerà in una vera e propria manifestazione di pacifica protesta, sempre festosa, ma non contenta dell’evento che sta tanto facendo parlare di sè e che si annuncia come il matrimonio dell’anno (tanto da indurre alcuni fanatici a riprodurne uno finto, nell’immagine).

Quindi le meno romantiche tra voi, quelle che avevano già prenotato il dentista in vista del matrimonio reale, saranno contente di sapere che non sono da sole: non tutte infatti anelano a vedere tramutato in realtà il lieto fine di tutte le favole…

Via | TrèsSugar