• Moda

Shoe-cabulary: tutti i nomi delle scarpe

Una vera shoeaholic saprà ben definire persino i modelli ibridi menofacili da incasellare, ma quando ci confondiamo nella pletora di nomi che un po’ per moda e un po’ per mancanza di sintesi della lingua italiana si servono della lingua inglese?Ecco un poster che si intitola The Shoes Appreciation Society e scherza sul concetto del

di fritha

Una vera shoeaholic saprà ben definire persino i modelli ibridi menofacili da incasellare, ma quando ci confondiamo nella pletora di nomi che un po’ per moda e un po’ per mancanza di sintesi della lingua italiana si servono della lingua inglese?

Ecco un poster che si intitola The Shoes Appreciation Society e scherza sul concetto del vocabolario spiegando visivamente modello dopo modello con tanto di nome per orientarsi nel mare magnum delle scarpe, croce e delizia di ogni donna.

Conoscete la sottile differenza tra una peep toe e una open toe? E cosa caratterizza una décolleté d’Orsay? Fin dove arriva il knee boot e fin dove il thigh high?

Probabilmente manca qualcosa, come il cage sandal caratterizzato dalla forma a gabbia di listini sul piede ma anche il sandal boot, un sandalo molto coprente che ha le forme dello stivaletto ma rimane aperto. Se riscontrate altre assenze celebri, fatecelo sapere.

Via | IncredibleThings