Coppia: chi dice per primo ti amo

Ma chi è il primo nella coppia a dire ti amo? Intervengono qui le solite ma spesso inutili strategie

di fritha

Buona creanza vuole che non ci si imponga alcuna regola in amore, che si lasci accadare quel che deve accadere ma soprattutto quando deve accadere, con i ritmi naturali e spontanei e niente affatto pre-ordinati da decisioni e progetti che quasi sempre finiscono in fumo per l’impossibilità di applicarli scientificamente come chi ama avere il controllo sulle cose vorrebbe. Come non si può stabilire dunque come andrà a finire una storia, o come inizierà, così non si può programmare il momento in cui uno dei due sorprenderà l’altro con il tanto atteso, primissimo “ti amo”. Una tappa importante, un punto di arrivo che diventa punto di nuove partenze.

Ma chi è il primo nella coppia a dire ti amo? Intervengono qui le solite ma spesso inutili strategie: non glielo dice lei per non rischiare che lui non ricambi prontamente; non glielo dice lui perché apparirebbe forse prematuramente interessato a relazioni a lungo termine di cui ancora non si è poi così convinti?

Solno solo due delle possibilità tra i pensieri che turbinano nella testa di ogni coppia quando le cose si fanno impegnative e quelle due paroline non vedono l’ora di sfuggire dalle labbra. Onde poi farlo proprio quando non lo abbiamo programmato, fluendo naturali e spesso inattese. Che poi è l’unico modo genuino e apprezzabile per farlo, vi pare? Nella vostra coppia chi è stato tra i due il primo a lanciarsi?

Via | TheHairpin

Foto | Flickr