Cronologia della vita matrimoniale: età da sposalizio, età da divorzio

Secondo il Census Bureau americano le donne si sposano sempre più tardi e divorziano sempre più velocemente, convolando spesso a seconde nozze.

di olivia


Secondo uno studio condotto dal Census Bureau statunitense circa l’andamento di matrimoni e divorzi nel 2009, le donne sarebbero più lente nel decidere di sposarsi e più veloci a divorziare, rispetto al passato.

Mentre nel 1950 l’età media da matrimonio per una donna era di 20 anni, ora 26 anni sono ancora “pochi”; dopo circa 5 anni, dalle nozze, si decide per il divorzio. Non per tutte le coppie fortunatamente, ma una buona percentuale aggiunge ancora una tappa importante: il secondo matrimonio entro 4 anni dalla fine del primo (e qualcuno è arrivato anche a quota 3, come a dire che sbagliando NON si impara).

Dunque si potrebbe tracciare un piccolo schema della vita coniugale moderna, che vedrebbe le donne molto attive tra i 26 e i 40 anni, un periodo in cui ci si può sposare e divorziare tranquillamente per ben due volte. E in effetti, chi lavora nell’ambito dei matrimoni sa bene che di seconde nozze se ne vedono sempre più spesso.

E altrettanto spesso, questa seconda possibilità che le donne decidono di darsi (e di dare!) è totalmente diversa dalla prima, almeno nell’organizzazione di celebrazioni e feste: l’età più adulta, maggiori consapevolezze, eventuali figli e forse anche più responsabilità economiche, fanno optare per sposalizi più sobri; come se andare coi piedi di piombo il giorno delle nozze potesse denotare una maggiore cautela anche nel futuro immediatamente successivo.

Eppure c’è una tendenza che sembra delineare un nuovo panorama: anche dopo il secondo matrimonio spesso si divorzia; e in ogni caso sposarsi tardi, divorziare presto, ritentare e poi dopo i 40 mollare del tutto il discorso matrimonio, potrebbe far pensare che almeno per quanto riguarda le donne, rimanere sole non sia poi così male.

Sarà la carriera e la voglia (spesso insoddisfatta, ahimè) di realizzarsi nel lavoro, sarà la crescente incertezza economica, sarà la rinata voglia di indipendenza femminile, a causare questa tendenza? Oppure è la semplice presenza maschile a non andarci più a genio come una volta??

Via | NewYorkTimes

Ultime notizie su Divorzio

Tutto su Divorzio →