Sei stressata? Prova il metodo sticazzi

Depresse? Preda della tipica ansia primaverile? Consapevoli che non farete mai in tempo a smaltire gli ottantacinque chili messi su durate le lunghe serate invernali? Stufe del lavoro, dei colleghi, delle colleghe, di vostra madre e del vostro fidanzato eternamente indeciso (come tutti i fidanzati)? Siete a caccia di un libro da mettere nella valigia

Depresse? Preda della tipica ansia primaverile? Consapevoli che non farete mai in tempo a smaltire gli ottantacinque chili messi su durate le lunghe serate invernali? Stufe del lavoro, dei colleghi, delle colleghe, di vostra madre e del vostro fidanzato eternamente indeciso (come tutti i fidanzati)? Siete a caccia di un libro da mettere nella valigia per le vacanze, che non vi parli dell’ennesima impossibile storia d’amore con multimiliardario fighissimo?

Questo è il libro che potrebbe fare per voi. Suddiviso in diverse sezioni, vi illustra i passi base per diventare sticazzisti, le situazioni tipiche da cui il metodo vi tirerà fuori, come identificare i nemici intorno a voi; vi proporrà anche un botta e risposta tra lettori in crisi, un test e persino un concorso.

Giustamente un capitolo è dedicato anche alle situazioni in cui non si può applicare assolutamente il metodo (non potete investire la nonnina e poi tirare dritto pensando sticazzi).

Il metodo sticazzi è una versione meno edulcorata di quel “prendere la vita con filosofia” che ha salvato l’umore e la giornata a molte persone. Sostanzialmente vi suggerisce di semplificare il vostro caos esistenziale. Cercate di capire quali sono i vostri veri amici, le persone cui tenete di più, e quali siano le cose/attività veramente importanti della vostra vita. Il resto, come il paradiso, può attendere.

Una donna che applicava alla grande il metodo: Rossella O’Hara.

Volubile e capricciosa, opportunista e sfrontata, arrogante e vanesia, la protagonista di uno dei più bei film del Novecento compie innumerevoli scelleratezze e mai-ma proprio mai- pretende da se stessa di assumersene la responsabilità. Di fronte a ogni tragedia e sfiga che incombe sulla sua vita di donna caduta in disgrazia, la mitica risponde con la frase: “Ma non ci voglio pensare adesso, ci penserò domani. Domani è un altro giorno”. […] una grande verità: rimandando una riflessione drammatica, spesso si riesce ad aggirarla in pieno, salvandosi da inutili piagnistei, dei quali per lo più si può tranquillamente dire sticazzi.

Autore: Carla Ferguson Barberini
Titolo: Il metodo sticazzi
Editore: Aliberti
Pagine: 105
Prezzo € 9,00
ISBN: 9788864310244

Ultime notizie su Stress

Tutto su Stress →