Fare le pulizie di casa: è proprio necessario?

Avete già provveduto alle pulizie di primavera? Con i nostri consigli potrete organizzarvi per farle senza soffrire troppo e magari divertendovi anche un po’. Consigli pratici a parte, però, proprio stamattina riflettevo su quanto da bambina le pulizie fossero un’ossessione: il sabato mia madre puliva tutta la casa. La domenica si passava ai manicaretti e


Avete già provveduto alle pulizie di primavera? Con i nostri consigli potrete organizzarvi per farle senza soffrire troppo e magari divertendovi anche un po’. Consigli pratici a parte, però, proprio stamattina riflettevo su quanto da bambina le pulizie fossero un’ossessione: il sabato mia madre puliva tutta la casa. La domenica si passava ai manicaretti e poi alla pulizia della cucina post manicaretti. Ogni oggetto lasciato in giro determinava un costante: se voi non lasciaste niente in giro sarebbe più facile pulire. E via dicendo.

Quando ho avuto una mia casa, tra il lavoro e la figlia è diventato sempre più difficile organizzare anzi avere tempo per i lavori domestici: i vestiti da stirare diventano prestano un Everest (come quelli da lavare), in soggiorno sembra sia esplosa una bomba con lancio casuale di oggetti, nelle camere è un caos. Oggi, per dirne una, avrei dovuto dedicare un po’ di tempo a mettere in ordine, ma era la prima giornata di sole decente.

Ho lasciato tutto com’era e sono uscita. Naturalmente con molti sensi di colpa e con l’idea che chiunque si troverà a passare da casa mia avrà una pessima opinione di me. Mentre mi guardavo con gli occhi di mia madre, mi sono collegata con la mia pagina Facebook ed ecco cosa mi ha segnalato una mia amica (che ringrazierò in eterno): sulla pagina Le donne della polizia di stato è stata pubblicata la seguente riflessione

Una casa è più bella se si può scrivere “ti amo” sulla polvere sul mobilio. Io lavoravo 8 ore ogni fine settimana per rendere tutto perfetto, “nel caso venisse qualcuno”. Alla fine ho capito che “non veniva nessuno”, perché tutti vivevano la loro vita passandosela bene!!! Ora, se viene qualcuno, non ho bisogno di spiegare in che condizione è la casa: sono più interessati ad ascoltare le cose interessanti che ho fatto per vivere la mia vita. Caso mai non te ne fossi accorta la vita è breve, goditela! Fa’ pulizia, se è necessario… Ma sarebbe meglio dipingere un quadro, scrivere una lettera, preparare un dolce, seminare una pianta, oppure pensare alla differenza tra i verbi “volere” e “dovere”. Fa’ pulizia, se è necessario, ma il tempo è poco… Ci sono tante spiagge e mari per nuotare, monti da scalare, fiumi da navigare, una birretta da bere, musica da ascoltare, libri da leggere, amici da amare e la vita da vivere. Fa’ pulizia, se è necessario, ma… C’è il mondo là fuori: il sole sulla faccia, il vento nei capelli, la neve che cade, uno scroscio di pioggia… Questo giorno non torna indietro…Fa’ pulizia, se è necessario, ma… ricorda che la vecchiaia arriverà e non sarà più come adesso…E quando sarà il tuo turno, ti trasformerai in polvere. (anonimo in rete)

Ora, questo non vuol certo dire vivere come delle capre, però non sarebbe male ricordare che una casa pulita è un mezzo per stare meglio con noi stessi e non un fine da perseguire a tutti i costi, trascurando figli e tempo libero (che già è risicatissimo).

Foto | Flickr

Ultime notizie su Elettrodomestici da cucina

Tutto su Elettrodomestici da cucina →