• Moda

Quello che indossi è un vestito oppure un top?

Come si fa a capire se quel vestito è troppo corto o può essere chiamato vestito? A parte usare buon senso e avere un grande specchio in casa.

di fritha


Abbiamo assistito nelle ultime stagioni ad un accorciarsi di orli tale da far impallidire persino Mary Quant e non capita di rado di vedere in giro ragazze che portano un lungo top come fosse un abitino o abitino che delle caratteristiche del vestito conservano solo un pallido ricordo, tanto sono corti. Le più coscienziose indossano dei leggings salvando capra e cavoli attirandosi spesso le ire di chi sostiene che i leggings non sono e non saranno mai pantaloni ma restano più simili a calze. Altre lo fanno invece con sufficiente nonchalance e la dose giusta di ironia e grazia per non attirare sguardi di biasimo ma suscitare anzi ammirazione. E altrettanti fischi da parte di intraprendenti giovanotti e non solo che chissà cosa si credono d’ottenere con un complimento sonoro.

Come si fa a capire se quel vestito è troppo corto o può essere davvero chiamato vestito? A parte usare buon senso e avere un grande specchio in casa, intendo. Può tornare utile l’ironico e divertente questionario grafico che potete vedere in foto e ingrandire qui. Si risponde a domande tipo “suscitate un numero di fischi per la strada superiore al solito?” oppure “evitate le grate perché temete il vestito vi si alzi?” o ancora “state andando al mare?” Ciascuna di esse conduce ad un’altra domanda e infine ad un verdetto. Giusto per divertirsi, s’intende.

Via | TheFrisky