La recessione cambia le relazioni

wall streetDisoccupazione, cinghie tirate, portafogli vuoti: sono tutti i sintomi di una crisi economica che ormai da qualche tempo colpisce duramente e ha le sue ripercussioni anche sulle relazioni. Non solo nei rapporti tra coppie già costituite e solide, ma anche sul nostro comportamento nei confronti dei nuovi appuntamenti. I matrimoni vanno in crisi, le persone sono più irritabili e meno tolleranti nei confronti dei più piccoli capricci. E non hanno i soldi né la voglia di imbarcarsi in relazioni più o meno stabili.

Alcuni sociologi americani hanno analizzato la situazione delle famiglie statunitensi e hanno scoperto che la gente si sposa meno durante la recessione. Si tagliano i costi dei propri sogni e spesso si opta per la convivenza che costa decisamente meno delle nozze e si condivide un tetto spartendosi le spese. Con buona pace del romanticismo. Molte di queste relazioni basate su presupposti meno solidi della salda volontà di condividere la vita sono destinate, secondo gli esperti, a fallire con una più alta percentuale del solito. Aumentano i divorzi.

Abbiamo anche meno voglia di imbarcarci in nuove avventure amorose, per via dei malumori e dei problemi da affrontare quotidianamente che lasciano poco spazio a divagazioni romantiche. Eppure ci farebbe così bene svagarci un po’ nei periodi neri. Voi come la vivete? In qualche modo la recessione ha avuto o sta avendo conseguenze sulla vostra vita a due?

Via | YourTango

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail