Cosa fare dopo avergli detto sì

engagementLa proposta tanto attesa è finalmente arrivata, che vi abbia sorpreso e lasciato a bocca aperta e occhi lucidi oppure che sia stata magistralmente pilotata perché fosse proprio come la desideravate poco importa. Quel che conta è coronare un sogno d’amore e ammettiamolo pure esibire un bel brillocco al dito. E ora? C’è ancora molto da fare. E voi che credevate di aver raggiunto un punto fermo, vero? La prima cosa da fare è dirlo a genitori e amici, aggiornare lo status di Facebook, spargere al mondo la lieta novella. La seconda andarsi a fare un bella manicure, perché tutti vorranno ammirare l’anello.

Shine propone ancora qualche altro dettaglio per godersi al meglio quel nuovo inquilino all’anulare. Tanto per cominciare una bella assicurazione in caso perdiate o peggio vi rubino l’amato gingillo. A seguire bisognerà ricominciare a pressare il poveretto che ha capitolato acquistandovi l’anello per fissare una data, almeno un anno e un mese preciso, perché le amiche e non solo loro vi tartasseranno chiedendovi a quando il grande evento. Vi sarete pur fidanzate per sposarvi, d’altronde, no? E se poi vorrete perfezionare un tantino il racconto della domanda di matrimonio… in fondo è la vostra storia, da tramandare ai posteri. Mentire no, ma aggiustare qua e là enfatizzando qualche aspetto più romantico e tralasciando qualche goffaggine, sì.

Ora bisogna pensare alle cose pratiche: stilare una prima bozza della lista degli invitati, stanziare un budget di massima e cominciare a risparmiare, prenotare i luoghi essenziali come chiesa e ristorante con l’anticipo necessario per assicurarsi quelli dei propri sogni. Se siete il tipo, cominciate ad acquistare quintali di riviste specializzate, eventualmente contattate un wedding planner e setacciate tutti i siti a tema su cui riuscite a posare gli occhi navigando. Siete già stressate? Già. La regola più importante: rilassarsi, provarci almeno, per godersela fino in fondo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail