Lavori a maglia e parti anatomiche


La riproduzione di parti anatomiche con maglia e uncinetto è uno dei filoni portanti degli ultimi sviluppi di questa arte, che fino a poco tempo fa era sinonimo di nonnine pazienti e ora è sempre più riferito a creatività femminile a brigia sciolta e spesso, di provocazione. Nella foto qui sopra vedete l'installazione Boobs and Dinks (tecnicamente: seni e peni) di Shannon Gerard, oggetti realizzati all'uncinetto, imbottiti e morbidi, da palpeggiare per trovare eventuali noduli. Un progetto per sensibilizzare le persone sul prendersi cura di sè e istruire le persone a individuare il problema al suo inizio.

Lavori a maglia socialmente utili, bel concetto; all'estero per esempio quando si celebrano le giornate dedicate alla ricerca sul tumore al seno, non è raro incrociare macchine che sullo specchietto retrovisore portano i seni fatti a maglia come ciondolo. Ma la riproduzione di parti del corpo umano può avere anche una valenza antistress, dopotutto il palpeggiamento di questi oggetti è rilassante, e anche divertente.

Infatti può essere un'idea a cui ispirarsi per mettere alla prova le proprie capacità di sferruzzatrici e per fare un regalo spiritoso agli amici; in alcuni casi si può virare sullo scientifico, come per esempio ha fatto l'artista tedesca Sarah Illenberger, che ha prodotto un cervello, un cuore con le vene e un instestino in lana d'angora.

Parti anatomiche fatte a maglia
Parti anatomiche fatte a maglia
Parti anatomiche fatte a maglia

  • shares
  • Mail