Supereroine peggio dei supereroi??

Quando mi sono imbattuta in questa gallery di divertenti immagini create da WonderBros per avere la bizzarra idea di come sarebbero stati i supereroi se fossero stati disegnati da Picasso, mi è sopraggiunta una riflessione: le supereroine contano poco o niente, rispetto ai corrispettivi maschi.

Sarà la solita storia della discrimazione di genere (anche nelle questioni di fantasia?!?! beh in effetti la fantasia in qualche modo è frutto della realtà...), ma in quelle immagini c'è solo un elemento femminile, la celeberrima Wonder Woman.

Pensare ad altre eroine in ogni caso, mi fa soltanto ricordare come queste siano nate sempre all'ombra di spereroi maschi, sempre molto più importanti, sempre protagonisti. Insomma, le supereroine sono relegate a ruoli di comprimariato. E' il solito maschilismo dilagante oppure dipende unicamente dal fatto che i più assidui lettori di fumetti sono sempre stati di sesso maschile??

Oppure ancora le donne, secondo l'universo dei creatori (forse a maggioranza maschile???) non sono inclini per le loro "naturali caratteristiche" ad essere facilmente trasformate in creature con superpoteri?? No, avete ragione: i superpoteri fanno già parte della nostra natura, basta guardare quanto siamo multitasking...dunque non c'è alcun bisogno di gonfiare il nostro orgoglio creandone di immaginari. O mi sbaglio??

  • shares
  • Mail